Archivi tag: fotografia

Happy B-day to *The Blog*!!!__1° Year__Special Thanks to:

Passerà – di Valentina “Vage” Gentile

Il mio blog compie un anno, che in via eccezionale è stato di 366 giorni, essendo nato alla soglia del bisestile. Questa nota è per ringraziare personalmente tutti coloro che hanno collaborato a qualsiasi titolo, e chi vi si trova taggato lo è per un motivo concreto quindi, non per i soliti frequenti messaggi cumulativi che non ci riguardano…

*The Blog* nasce il 10 Novembre 2011 grazie ad una mia idea, sollecitata da Fabiana Flavoni e messa in opera da Fabio Sicari, ai quali va ovviamente il mio primo grande ringraziamento. Da quel giorno il blog ha vissuto della collaborazione di molte altre persone, con diverse mansioni, a loro note solo a volte. La prima grande mano mi è stata data da molti amici fotografi che mi hanno concesso di usare le loro immagini, che mi hanno aiutato a trovarne di valide ed appropriate di volta in volta a seconda degli argomenti. Tra i vari articoli si possono perciò trovare scatti di: Irene “Nene” Fittipaldi, Sofia Bucci, PPC creative studio, emmecinquephoto, Matteo Pizziconi, Claudia Mammucari, Andrea Chiodi, Filippo Maria Nardini, Riccardo Mengarelli, Marco Cecilia e dulcis in fundo il più famoso scatto del purtroppo inconsapevole Man Ray, la splendida Afghan Eyes Girl di Steve McCurry ed uno scatto di Andrew Winning. Una seconda categoria importantissima per la riuscita del mio lavoro è stata quella dei modelli/e perché queste foto dovevano pur raffigurare qualcosa, e la scelta a volte è partita proprio dal mio desiderio di avere un determinato soggetto a raffigurare i miei pensieri, una menzione speciali in questi thanks va quindi a: Ambra Savelloni, Chiara Agostinelli, Marco Cocozzoli, Nicoletta D’Eramo, Alessandra Burzi, Fabiana Flavoni, Roberto Angelini, e questi sono i consapevoli, e poi un grazie anche agli inconsapevoli Morgan, Luca Di Giovanni, Belen Rodriguez, Elisabetta Canalis, Dente ed i grandi e compianti anche se per motivi a tratti opposti Sandro Pertini e Charles Bukowski. Per finire questa carrellata di immagini che hanno impreziosito il mio percorso voglio ancora ringraziare Federica Di Stefano per l’illustrazione di Giulia (personaggio di Prenestinity, nella foto della nota) tenuta in ottima compagnia dai grandi Salvador Dalì ed Edward Hopper, nonché da uno scatto dell’opera “amore e psiche” del Canova. Il resto delle immagini sono state perscate da Google e di alcune non ho reperito informazioni tali da poter avere qualcuno da ringraziare, ma è probabile che chi di dovere non venga mai a saperlo, quindi pazienza.

Per le interviste che trovate nella rubrica “degni di nota” (ora “L’Urlo”) ringrazio l’amico Stefano Pavan ed i grandi Rodolfo Maltese, Max Gazzè e Niccolò Fabi. Per quanto riguarda i testi, escluso qualche citazione che da il via o la giusta chiosa a qualche articolo, sottolineata dove dovuto, l’intera responsabilità rimane la mia, quindi nessuno tema per rappresaglie varie, di quelle ne godo quotidianamente solo io!

Un ringraziamento speciale va a Valentina Gentile, mio mentore, che collabora puntualmente a molti dei miei pensieri e delle mie idee, spesso non sapendolo, o scoprendolo dopo (ultima per esempio l’idea delle immagini di copertina).

Una menzione ovviamente in ultimo ma non meno importante a chi questo blog lo sta seguendo, facendosi arrivare le notifiche via mail (31 santi ad oggi), a chi di volta in volta condivide i miei articoli, ne fa sue frasi divulgandole ad amicizie che a me non sarebbero mai arrivate, cosa che ha portato i miei scritti a spasso per tutta Italia, dove ora posso contare diverse belle conoscienze, come Greta, Jonathan, Alessandra, Paolo, Luisa, Carlo, Anna, giusto per ricordare i primi che mi vengono in mente, mi perdonino gli altri, ma sarebbe veramente lungo l’elenco!…

Insomma, a tutti voi il mio più sincero GRAZIE per questa emozione “condivisa”! Mi impegnerò perché questa sia solo la base di partenza di una magnifica esperienza nel mondo della comunicazione, spero sempre col vostro aiuto!

 

https://www.facebook.com/pages/Andrea-Caovini/153700311396568?fref=ts – (Pagina fan di facebook)

“Ciò che rende belle le cose è la condivisione…”

Annunci

Se fosse

Steve McCurry – Afghan Eyes Girl

“Se fosse un nome si chiamerebbe Giulia, o Alice, o più semplicemente Valentina. Se fosse un taglio di capelli sarebbe corto, ma non troppo, e scuro, decisamente. Se fosse uno sguardo sarebbe pieno di curiosità, tendente al sorriso. Se fosse un tempo preciso non sarebbe sempre, ne sono certo, sarebbe molto probabilmente oggi, tutt’al più domani. Se fosse una sola parola sarebbe ciao, di sicuro non grazie, men che meno addio. Se fosse un giorno sarebbe lunedì, perché è di lunedì che si comincia tutto, pure a smettere.”

– Prenestinity II


*emmecinquephoto* Vs *Primo Maggio dei Castelli*

In questo post sono raccolti tutti i link agli album fotografici di facebook che *emmecinquephoto* ha dedicato alla manifestazione *Primo Maggio dei Castelli* che si è tenuta al pala Bandinelli di Velletri: Continua a leggere


“Emmecinquephoto” per La MaLaStraDa – Backstage EP

Questo slideshow richiede JavaScript.

Parte del servizio realizzato da *emmecinquephoto* durante la registrazione dell’EP “Colpa Del Vino”, presso il TopoRospo Studio di Luca Balsamo (Gen. 2012)

Il resto del servizio, nonché gli altri lavori al link:

https://www.facebook.com/pages/Emmecinquephoto/321480467898440


*Il 1° Maggio dei Castelli*

 

Elaborazione grafica *Xstudios*

All’insegna della buona musica e dello stare insieme le associazioni culturali Veliterne facenti capo ai locali Passo Carrabile, ‘O Bucio e Civico 22 si stanno impegnando nell’organizzazione di una manifestazione, patrocinata dal comune di Velletri, e che si terrà al Palazzetto dello sport S. Bandinelli, nella quale si esibiranno le migliori realtà musicali della provincia in un’intera giornata (dalle 12 alle 24) dedicata alla musica ed alle tradizioni, con stand gastronomici che terranno alta la tradizione della “Carciofolata” ed a prezzi popolari consentiranno la fruizione dell’evento a quanti volessero intervenire anche durante gli orari del pranzo e della cena. L’evento comunque sarà di per se gratuito, e la zona palco (esterna al palazzetto stesso) è provvista di un ampio parcheggio, la location ideale per trascorrere un primo Maggio all’aperto in libertà, con gli amici o con la famiglia. Una vera festa dei lavoratori per i lavoratori.

Apriranno la kermesse musicale i *Bourbon on the rocks* già durante il pranzo (a cura del ristorante Il Covo) che proporranno cover internazionali.

Le Band che interverranno durante la rassegna musicale sono (non in ordine di esibizione):

Kutso – gaLoni – The Anthony’s Vinyls – 3chevedonoilrE – Il Dono – Simone Presciutti – Eva Mon Amour – La MaLaStraDa – Stefano Pavan – Sprained Cookies – Luca Carocci – Cristiano Mattei – Moseek

Tutte band e singoli che si stanno affermando nel panorama nazionale e non solo, con lavori discografici all’attivo e grande esperienza di palco.

Io sono stato pregiato della direzione artistica dell’evento, e ne ringrazio le associazioni e l’amico John Pastore, anello di congiunzione tra le entità organizzatrici. E tutti insieme faremo in modo che Velletri, la nostra città che  come dimostrato altrove “Resiste”, sia la vera alternativa al primo Maggio romano.


Vivo di sogni piccoli.

Una bambina raccoglie fiori in un parco di Londra, in Inghilterra (Foto Andrew Winning/Reuters)

La grandezza delle soddisfazioni che si provano non ha nessuna relazione con la grandezza dei sogni che si realizzano. Ma la vita ci abitua al contrario. Da bambini era tutta un’altra storia, che puntualmente la nostra massima felicità era un lecca-lecca più che le scarpe nuove, era il futile più che il necessario, il desiderio più che il bisogno, ma perché il vero bisogno abitava solo nel desiderio. Il problema sta nel diventare adulti, sta nel perdere il gusto ad avere bisogni grandi per cose da nulla. Continua a leggere


Continuo a diffidare della perfezione.

‎”Era bella, incredibilmente bella. Ed intelligente, dolce, sensibile. Tutto in lei era armonia e perfezione. La quarta volta che uscimmo, non vedendo venir fuori nulla di sbagliato da lei, fui costretto a chiederle quale fosse la fregatura, da che parte avesse nascosto qualche difetto. Non seppe rispondermi. Mi girai e me ne andai. Non mi sono mai fidato io, della perfezione.”
– da Prenestinity II

Immagine di Irene Fittipaldi, *Nene*:

http://www.flickr.com/photos/africasoloafrica/ Continua a leggere


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: